Respini
Jelmini
Beretta Piccoli
STUDIO LEGALE
E NOTARILE

Progettazione e esecuzione dell'opera: contratto di mandato o d’appalto?

Pubblicato il: 20.09.2019 | Diritto privato | Avv. Michele Bernasconi

Il Tribunale federale - in una decisione di recente pubblicazione (4A_609/2018 del 29 aprile 2019) in materia d'appalto, redatta in lingua italiana - si è chinato sulla delimitazione tra contratto di mandato e d'appalto in una fattispecie in cui l'appaltatrice, oltre ad allestire i piani esecutivi e di dettaglio, aveva altresì fornito il relativo impianto di riscaldamento e lo aveva installato. Il TF ha qualificato la relazione contrattuale in disamina quale contratto d'appalto e ha in special modo evidenziato che: "Le prestazioni preliminari di progettazione (...) non sono comunque suscettibili di modificare la natura del contratto (siccome accessorie, al servizio di quella principale che caratterizza il contratto, cfr. consid. 4.). La giurisprudenza sottopone infatti alle norme sul contratto di appalto anche l'attività di progettazione che si concreta in un progetto da realizzare, non solo l'allestimento dei piani esecutivi. Così è, a maggior ragione, laddove la progettazione preliminare ed esecutiva è effettuata dall'artigiano che fornisce l'opera (...)." (consid. 4.3.).

Avv. Michele Bernasconi

Articoli correlati